dal 01/03/2019 -
- al 01/12/2019

Tour Affascinante Armenia

  • Partenze Garantite
19

Tour Affascinante Armenia

Un Tour ricco e incantevole. Sarete circondati da villaggi e montagne ricche di monasteri e chiese. Conoscerete a fondo questa Terra meravigliosa e la sua cultura.

Il tuo viaggio: Tour Affascinante Armenia

Il Programma.

Partenza garantita con minimo 2 partecipanti

7 Giorni e 6 Notti – Colazione inclusa

Giorno 1°: Sardegna – Yerevan
Partenza individuale dalla Sardegna per l’Armenia con voli non diretti.

Giorno 2° – Yerevan
Arrivo all’aeroporto di Yerevan e trasferimento in albergo. Sistemazione. Se avrete tempo secondo l’orario del vostro volo, vi consigliamo di fare un piccolo tour a Yerevan, la capitale di Armenia. È una città fondata nel 782 aC. Potrete visitare la Piazza della Repubblica, circondata dai bellissimi edifici, la Posta Centrale e alcune strutture commerciali. La parte centrale della Piazza imita i disegni dei tappeti tradizionali armeni. Vedrete il Museo di Storia e la Galleria Nazionale di fronte alla quale si trovano le fontane musicali. Dopo una passeggiata lungo Northern Avenue, la nuova strada pedonale di Yerevan, arriveremo in Piazza della Libertà, la sede del Teatro dell’Opera e del Balletto (architetto A. Tamanian). Il design e il layout del palazzo sono stati presentati all’Esposizione Mondiale di Parigi nel 1937 e premiati con il Grand Prix. Non lontano dal teatro dell’Opera si trova il Cascade, dove, insieme al monumento dedicato a grande architetto A. Tamanian, ci sono le opere di Fernando Botero. È un complesso architettonico monumentale di 5 piani dove costantemente si organizzano le mostre d’arte contemporanea. Visiteremo il monumento della Madre Patria e il Museo di Storia, per poi dirigerci verso il Museo della Storia del Genocidio Armeno e il Memoriale di Tsitsernakaberd (monumento dedicato alle vittime del genocidio armeno che il popolo subì dal 1915 al circa 1922). Pernottamento in albergo a Yerevan.

Giorno 3°: Yerevan – Hripsime – Echmiadzin – Gayane – Zvartnots – (Vernisaj) – Yerevan
Prima colazione in albergo. Tour a Echmiatzin. Visiteremo la Cattedrale di Echmiadzin che fu costruita nel 303 d.C., la Chiesa di Santa Hripsime (618 d.C.) e la Chiesa di Santa Gayane (630 d.C.). Hripsime e Gayane furono suore martirizzate durante la persecuzione precoce dei cristiani. Etchmiadzin è la residenza del Catholicos, il capo della Chiesa apostolica armena. Secondo gli Annali di S. V, San Gregorio ebbe una visione di Cristo che scendeva dal cielo e colpiva la Terra con un martello d’oro per mostrare dove la nuova cattedrale avrebbe dovuto essere costruita. Ritorno a Yerevan. Ritornando ci fermeremo alla Cattedrale di Zvartnots (643 d.C.). Una cattedrale circolare del VII secolo, che si trova a circa 15 chilometri a ovest di Yerevan, sul ciglio di Etchmiadzin, nella regione di Armavir. Dopo il ritono a Yerevan avrete tempo libero a disposizione per lo shopping a Vernissage, il mercatino di artigianato e souvenir, aperto solo il Sabato e la Domenica. Pernottamento in hotel.

Giorno 4°: Yerevan – Dilijan – Sevan – Yerevan
Dopo la colazione in albergo ci dirigeremo verso la città di Dilijan. Visiteremo il complesso monastico Goshavank (Monastero di Gosh), sito nella bellissima valle rocciosa Guetik vicino al fiume Agstev, a 16 km da Dilijan. Il monastero è strettamente legato al nome di Mkhitar Gosh, un saggio, favolista ed eminente giurista medievale, il primo autore del codice civile armeno, fondatore del monastero. In seguito visiteremo il Monastero di Haghartsin, sito lontano dalla civiltà, nel bel mezzo di una foresta. Ci dirigeremo verso il Lago Sevan. E’ il più grande lago dell’Armenia e uno dei più alti laghi di montagna del mondo. Qui visiteremo il monastero di Sevanavank sito sulla peninsula, il monastero fu fondato nel 874 dC per la principessa Mariam Bagratuni. Rientro a Yerevan.

Giorno 5°: Yerevan – Khor Virap – Noravank-Yerevan
Prima colazione in albergo e partenza per il monastero di Khor-Virap (ss. IV – XVII d.C.). Questo è uno dei più importanti monasteri armeni, nei pressi del confine con la Turchia. Il monastero offre un bellissimo panorama del Monte Ararat, simbolo del popolo Armeno, oggi in territorio turco. Il monastero sorge sul luogo dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato per tredici anni, dopo i quali Gregorio, battezzando il re Tiridate III, fece dell’Armenia la prima nazione cristiana al mondo. Da qui continueremo verso la regione di Vayots Dzor attraverso un canyon roccioso con un particolare paesaggio della Valle di Amaghou circondata da scogliere rosse e grigie che ci porterà al monastero di Noravank (ss. XIII-XIV), il cui nome significa “nuovo monastero”. Questa è l’unica chiesa in Armenia decorata con un rilievo unico che rappresenta il Dio Padre con la testa grande, la barba e gli occhi grandi a mandorla che sta benedicendo il Crocifisso con la mano destra e tiene la testa di Adamo nella mano sinistra. Lungo la strada ci fermeremo in un villaggio ad Areni per visitare una cantina dove il proprietario ci spiegherà il processo di preparazione del vino armeno. Rientro a Yerevan. Pernottamento in albergo.

Giorno 6°: Yerevan-Garni-Gueghard-Yerevan
Prima colazione in albergo. Visiteremo Matenadaran o l’Instituto Mashtots di ricerca di manoscritti antichi. Nell’ambito degli antichi manoscritti il Matenadaran è uno dei più ricchi depositi di manoscritti e documenti nel mondo. Qui sono conservati oltre 17.000 manoscritti antichi, che coprono tutti i settori della cultura armena. Partiremo per la regione di Kotayk. Ci fermeremo all’Arco di Charents costruito nel 1957 da Raphael Israelyan. Da qui si potrà ammirare un panorama spettacolare sul Monte Ararat (meteo permettendo). Procederemo poi con la visita al Monastero di Geghard (ss. XII – XIII), un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si tratta di una costruzione architettonica unica nella regione di Kotayk, in parte scavata nella montagna adiacente, circondata da scogliere. Pranzeremo a Garni, assaporando il tradizionale “khorovaz” (barbecue) preparato nel “tondir”. Vedremo anche il processo di produzione del pane armeno “lavash” a casa di una famiglia locale. Più tardi visiteremo il Tempio di Garni. Il tempio fu costruito nel 1° secolo dC dal re armeno Tiridate I. Rientro a Yerevan. Pernottamento

Giorno 7°: Yerevan
Colazione e Check-out. Trasferimento in aeroporto e partenza per la Sardegna con voli non diretti. Arrivo in Sardegna e fine dei nostri servizi.

DATE DI PARTENZA:
Da Marzo a Novembre 2019 – Partenze ogni venerdì

Giorno 1°: Sardegna – Yerevan
Partenza individuale dalla Sardegna per l’Armenia con voli non diretti.

Giorno 2° – Yerevan
Arrivo all’aeroporto di Yerevan e trasferimento in albergo. Sistemazione. Se avrete tempo secondo l’orario del vostro volo, vi consigliamo di fare un piccolo tour a Yerevan, la capitale di Armenia. È una città fondata nel 782 aC. Potrete visitare la Piazza della Repubblica, circondata dai bellissimi edifici, la Posta Centrale e alcune strutture commerciali. La parte centrale della Piazza imita i disegni dei tappeti tradizionali armeni. Vedrete il Museo di Storia e la Galleria Nazionale di fronte alla quale si trovano le fontane musicali. Dopo una passeggiata lungo Northern Avenue, la nuova strada pedonale di Yerevan, arriveremo in Piazza della Libertà, la sede del Teatro dell’Opera e del Balletto (architetto A. Tamanian). Il design e il layout del palazzo sono stati presentati all’Esposizione Mondiale di Parigi nel 1937 e premiati con il Grand Prix. Non lontano dal teatro dell’Opera si trova il Cascade, dove, insieme al monumento dedicato a grande architetto A. Tamanian, ci sono le opere di Fernando Botero. È un complesso architettonico monumentale di 5 piani dove costantemente si organizzano le mostre d’arte contemporanea. Visiteremo il monumento della Madre Patria e il Museo di Storia, per poi dirigerci verso il Museo della Storia del Genocidio Armeno e il Memoriale di Tsitsernakaberd (monumento dedicato alle vittime del genocidio armeno che il popolo subì dal 1915 al circa 1922). Pernottamento in albergo a Yerevan.

Giorno 3°: Yerevan – Hripsime – Echmiadzin – Gayane – Zvartnots – (Vernisaj) – Yerevan
Prima colazione in albergo. Tour a Echmiatzin. Visiteremo la Cattedrale di Echmiadzin che fu costruita nel 303 d.C., la Chiesa di Santa Hripsime (618 d.C.) e la Chiesa di Santa Gayane (630 d.C.). Hripsime e Gayane furono suore martirizzate durante la persecuzione precoce dei cristiani. Etchmiadzin è la residenza del Catholicos, il capo della Chiesa apostolica armena. Secondo gli Annali di S. V, San Gregorio ebbe una visione di Cristo che scendeva dal cielo e colpiva la Terra con un martello d’oro per mostrare dove la nuova cattedrale avrebbe dovuto essere costruita. Ritorno a Yerevan. Ritornando ci fermeremo alla Cattedrale di Zvartnots (643 d.C.). Una cattedrale circolare del VII secolo, che si trova a circa 15 chilometri a ovest di Yerevan, sul ciglio di Etchmiadzin, nella regione di Armavir. Dopo il ritono a Yerevan avrete tempo libero a disposizione per lo shopping a Vernissage, il mercatino di artigianato e souvenir, aperto solo il Sabato e la Domenica. Pernottamento in hotel.

Giorno 4°: Yerevan – Dilijan – Sevan – Yerevan
Dopo la colazione in albergo ci dirigeremo verso la città di Dilijan. Visiteremo il complesso monastico Goshavank (Monastero di Gosh), sito nella bellissima valle rocciosa Guetik vicino al fiume Agstev, a 16 km da Dilijan. Il monastero è strettamente legato al nome di Mkhitar Gosh, un saggio, favolista ed eminente giurista medievale, il primo autore del codice civile armeno, fondatore del monastero. In seguito visiteremo il Monastero di Haghartsin, sito lontano dalla civiltà, nel bel mezzo di una foresta. Ci dirigeremo verso il Lago Sevan. E’ il più grande lago dell’Armenia e uno dei più alti laghi di montagna del mondo. Qui visiteremo il monastero di Sevanavank sito sulla peninsula, il monastero fu fondato nel 874 dC per la principessa Mariam Bagratuni. Rientro a Yerevan.

Giorno 5°: Yerevan – Khor Virap – Noravank-Yerevan
Prima colazione in albergo e partenza per il monastero di Khor-Virap (ss. IV – XVII d.C.). Questo è uno dei più importanti monasteri armeni, nei pressi del confine con la Turchia. Il monastero offre un bellissimo panorama del Monte Ararat, simbolo del popolo Armeno, oggi in territorio turco. Il monastero sorge sul luogo dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato per tredici anni, dopo i quali Gregorio, battezzando il re Tiridate III, fece dell’Armenia la prima nazione cristiana al mondo. Da qui continueremo verso la regione di Vayots Dzor attraverso un canyon roccioso con un particolare paesaggio della Valle di Amaghou circondata da scogliere rosse e grigie che ci porterà al monastero di Noravank (ss. XIII-XIV), il cui nome significa “nuovo monastero”. Questa è l’unica chiesa in Armenia decorata con un rilievo unico che rappresenta il Dio Padre con la testa grande, la barba e gli occhi grandi a mandorla che sta benedicendo il Crocifisso con la mano destra e tiene la testa di Adamo nella mano sinistra. Lungo la strada ci fermeremo in un villaggio ad Areni per visitare una cantina dove il proprietario ci spiegherà il processo di preparazione del vino armeno. Rientro a Yerevan. Pernottamento in albergo.

Giorno 6°: Yerevan-Garni-Gueghard-Yerevan
Prima colazione in albergo. Visiteremo Matenadaran o l’Instituto Mashtots di ricerca di manoscritti antichi. Nell’ambito degli antichi manoscritti il Matenadaran è uno dei più ricchi depositi di manoscritti e documenti nel mondo. Qui sono conservati oltre 17.000 manoscritti antichi, che coprono tutti i settori della cultura armena. Partiremo per la regione di Kotayk. Ci fermeremo all’Arco di Charents costruito nel 1957 da Raphael Israelyan. Da qui si potrà ammirare un panorama spettacolare sul Monte Ararat (meteo permettendo). Procederemo poi con la visita al Monastero di Geghard (ss. XII – XIII), un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si tratta di una costruzione architettonica unica nella regione di Kotayk, in parte scavata nella montagna adiacente, circondata da scogliere. Pranzeremo a Garni, assaporando il tradizionale “khorovaz” (barbecue) preparato nel “tondir”. Vedremo anche il processo di produzione del pane armeno “lavash” a casa di una famiglia locale. Più tardi visiteremo il Tempio di Garni. Il tempio fu costruito nel 1° secolo dC dal re armeno Tiridate I. Rientro a Yerevan. Pernottamento

Giorno 7°: Yerevan
Colazione e Check-out. Trasferimento in aeroporto e partenza per la Sardegna con voli non diretti. Arrivo in Sardegna e fine dei nostri servizi.

DATE DI PARTENZA:
Da Marzo a Novembre 2019 – Partenze ogni venerdì

Leggi tutto il Programma

Condividi il viaggio con i tuoi amici

a partire da:

1090€

Tasse Aeroportuali soggette a riconferma €280
Quota d’Iscrizione e Assicurazione €80

Tutto ciò che devi sapere

Info Pacchetto.

La quota base comprende

  • Voli in classe economica dalla Sardegna non diretti A/R
  • Guida in lingua italiana
  • Trasporto in autobus / pullman con aria condizionata durante il tour
  • Sistemazione in camera doppia con trattamento di prima colazione
  • Biglietti per tutti i luoghi e monumenti in programma
  • Tasse locali
  • Assicurazione medico bagaglio

La quota base non comprende

  • Tasse Aeroportuali soggette a riconferma
  • Quota d’Iscrizione e Assicurazione
  • Assicurazione Annullamento facoltativa
  • Supplemento singola €190
  • Supplemento Mezza Pensione €80
  • Supplemento Pensione Completa €165
  • Telefono, mini-bar, lavanderia e altri servizi alberghieri
  • Escursioni e visite non previste nel programma
  • Mance e Bibite personali
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota base comprende”

il tuo viaggio

Altre Info.

Ecco tutte le altre informazioni di cui hai bisogno prima di prenotare il tuo prossimo viaggio.

Partenza garantita con minimo 2 partecipanti

7 Giorni e 6 Notti – Colazione inclusa

  • Le date del tuo viaggio
Andata: 01/03/2019
Ritorno: 01/12/2019
  • Da dove si parte?
Areporto di Fiumicino (RM)
  • Operativo Voli

27 Maggio:
Roma Fiumicino 18.25 – Madrid 21.00
Madrid 23.55 – Lima 04.30 (+1)
8 Giugno:
Lima 10.40 – Madrid 5.10 (+1)
9 Giugno:
Madrid 7.05 – Roma 9.30

  • Lista Hotel

Ani Plaza 4*
Imperial Palace 4* o similari

hai già fatto la valigia?

Contattaci ora.